Che bello sarebbe se lo sposo portasse la serenata alla sua sposa…ma non solo la notte prima delle nozze.

Ogni tanto, a sorpresa, durante la vita insieme!

Romantico, no?

Ebbene, conosco uno sposo che fa proprio questo.

Lo conosco da anni Marco, da tanti anni.  Insieme a Brigitta, la sua fidanzata,  mi hanno affidato l’organizzazione del loro matrimonio.

Si vedeva gia allora che era un grande amore ed è cresciuto negli anni. C’era un elegante rispetto tra loro e si scambiavano attenzioni in maniera cosi naturale che rimanevo incantata a guardarli.

Emanavano armonia: ho respirato la loro armonia per tanto tempo e mi sono nutrita della loro serenità, non posso nasconderlo.

Oggi sono passati a salutarmi: li riconosco ancor prima che aprano la porta. Sono di casa loro.

A volte Marco mi bisbiglia qualcosa senza che Brigitta se ne accorga: magari è impegnata nel curiosare in giro per il laboratorio.

Capita, a volte che io non capisca esattamente cosa mi dice, ma so che vuole un regalo per sua moglie: credo in tanti anni di aver creato centinaia di mazzolini per lei, mai uguali.rose rosse

Poi quando  nessuno se lo aspetta, Marco organizza una serenata: chiama amici e cugini,  coinvolge i loro figli, mi chiede una dozzina di rose rosse e…va.

rose rosse

La chitarra immancabile che lui suona benissimo dai tempi dell’oratorio, gli amici canterini intonati e non, i figli complici e divertiti: è il suo modo per dirle ti amo.

E’ una favola vera!

Lascia un commento

Tu cosa ne pensi?